martedì 6 marzo 2012

Spaghetti con broccoli e sardella calabrese



La scorsa settimana ho iniziato una nuova collaborazione con l'Oleificio Mataluni ricevendo un omaggio di prodotti Olio Dante. Una selezione di oli d'oliva tra cui un olio biologico che ho gradito in modo particolare e poiché non resisto a lungo se ho cose buone in dispensa ho pensato di regalarmi una magnifica pasta con i broccoli, meglio conosciuti come friarielli in Campania o cime di rapa in tutto il resto della penisola. Si tratta di un primo velocissimo da preparare poiché si può saltare la fase di bollitura degli ortaggi friggendoli direttamente, ovviamente il gusto finale sarà più deciso. 

A casa dei miei genitori, prima della comparsa di colesterolo e diabeti vari :-),   i broccoli non venivano mai sbollentati e papà li versava direttamente  in olio e aglio bollente, questi iniziavano a scoppiettare e da qui il nome di broccoli scoppettiati (vruoccol scuppettiat in dialetto). Una volta cotti i mangiavamo con gli spaghetti o con la salsiccia di maiale. 

Io ho voluto provare ad abbinare i broccoli con la sardella, prodotto della gastronomia calabrese fatto con dei pesci piccolissimi e peperoncino e che mi aveva regalato un'amica. Si tratta di una crema da spalmare sui crostini o da saltare in padella con aglio e olio per condirvi gli spaghetti. E' un gusto piccante molto gustoso. L'abbinamento mi è piaciuto.

Ingredienti
Cime di rapa
2 cucchiaini di sardella calabrese
2 spicchi di aglio
qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva Dante
200 gr di spaghetti


Procedimento
Pulite e lavate le cime di rapa, sbollentatele in acqua salata per un minuto e poi versateli in un tegame in cui avrete imbiondito i due spicchi di aglio, potete anche saltarli direttamente senza scottarli in tal caso abbiate l'accortezza di aumentare la quantità di olio. Regolate di sale. 

A cottura quasi ultimata aggiungete la sardella facendola saltare brevemente e poi amalgamatela ai broccoli. Togliete l'aglio. 

Cuocete gli spaghetti al dente e quando saranno cotti scolateli e versateli nel tegame con la sardella e le cime di rapa. Saltate tutto brevemente e se necessario aggiungete due cucchiai di acqua di cottura della pasta. Servite caldo.


8 commenti:

  1. J'adore un bon petit plat de pâtes bien élaboré comme celui ci!

    bisous

    RispondiElimina
  2. Buona la sardella calabrese...bel piatto! Se ti va passa anche dal mio blog! A presto ^_^

    RispondiElimina
  3. Ottimo primo complimenti!!!

    RispondiElimina
  4. pasta e friarielli..con aggiunta di sardella...ci credo sia piaciuta!!
    ottima ricetta!!
    a presto!!

    RispondiElimina
  5. Mamma che bontà!!!Io ci metterei anche una pioggia di pecorino.

    RispondiElimina
  6. Ciao Gioppa, buongiorno:) Visito con piacere anche il tuo Blog! Vedo che ne hai fatta di strada, brava! Io di solito cucino solo durante il weekend visto il mio impiego fisso, ma presto cambierà! E se non scrivo ricette pubblico cmq le ultime su flickr(http://bit.ly/ApyBE4 via @addthis) Dai, ti auguro una bella giornata e a presto:)

    RispondiElimina
  7. Devono essere semplicemente deliziosi questi spaghetti!! Ciao, sono Maria, complimenti per il tuo bel blog, per le belle ricette e per le splendide foto!!

    RispondiElimina

Grazie per avermi scritto :)